L’arminuta

L’arminuta

di Donatella Di Pietrantonio

 

9788806232108_0_500_0_75

“L’arminuta”, cioè la ritornata, è la storia di un’adolescente che all’età di tredici anni si trova riconsegnata alla sua vera famiglia e a dei genitori di cui non sospettava l’esistenza. A fare da sfondo a tutta la storia è l’Abruzzo degli anni settanta: arcaico, superstizioso, in cui il concetto di miseria travalica quello di fame e povertà. L’arminuta giunge nella sua nuova casa sotto gli occhi anaffettivi dei genitori e dei fratelli. Passando da una vita agiata ad una di estrema povertà capirà cosa significa guadagnarsi il pane a fine giornata dividendo le razioni con tutti gli altri componenti della famiglia. Le angosce, le paure, le lacrime riempiono le sue notti insieme alla sorella Adriana. Abbandonata per ben due volte e rifiutata dalle persone che l’avrebbero dovuta amare, la ragazza viene catapultata in un mondo di estremo degrado in cui la fame, la mancanza di igiene e l’impossibilità di farsi accettare le fanno da sfondo. In realtà è anche l’arminuta ad avere difficoltà nell’ambientarsi nella sua vera famiglia in cui parlano tutti dialetto, dove lo studio viene messo in secondo piano e i ragazzi sono costretti a cavarsela da soli: la madre deve accudire il fratellino più piccolo e il padre, un uomo manesco è fuori tutto il giorno per lavoro. Adriana, la sorellina condivide il letto con lei ed è l’unica ad entrare in un perfetto rapporto di complicità con la nuova arrivata. Una complicità che le renderà inseparabili unendole nel profondo. Nello sguardo furbo, dirompente e irrequieto della sorella forse l’arminuta potrà trovare un’ancora di salvezza che le permetterà di sopravvivere pur lamentando l’impossibilità di trovare delle vere radici di appartenenza. Attraverso gli occhi e le riflessioni della protagonista, il lettore viene guidato verso un mondo sconosciuto in cui il fallimento dell’uomo e dei suoi valori vengono messi in luce attraverso gli occhi di una ragazzina: tutti possono sbagliare ed avere delle debolezze. Una scrittura sobria e pulita è quella che esce fuori dalla penna della scrittrice. Fluida ma con temi profondi e delicati che permette al lettore di confrontarsi con uno dei temi più difficili e paurosi: l’abbandono.

Autore: Donatella Di Pietrantonio
Titolo: L’arminuta
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 162
Data di pubblicazione: 2017
Casa editrice: Einaudi

Acquista su Amazon

Lascia un commento