Pane per i Bastardi di Pizzofalcone

Quanta vita, quante vite. E quanto buon odore di pane, in città. Se non ci fosse anche il delitto. Quando un omicidio divide in due le forze di polizia, il gioco si fa davvero duro per i Bastardi, che per molti devono ancora dimostrare di esserlo davvero, dei bravi poliziotti. Da un lato ci sono loro, che seguono l’odore del pane. E del delitto. Ma dall’altra ci sono i tosti superdetective della Dda, che sentono odore di crimine organizzato. Mentre i sentimenti e le passioni di ogni personaggio si intrecciano con l’azione e determinano svolte sorprendenti, la città intera sembra trattenere il fiato. Per poi prendere voce.

22. Pane per i Bastardi di PizzofalconePane, a ora, è l’ultimo libro della serie de “I Bastardi di Pizzofalcone”.
De Giovanni ha costruito dei personaggi che non possono non entrarti nel cuore. Mi piace molto il senso di rivalsa di questo gruppo, così diverso tra loro, ma così simile nella loro voglia di riscatto, chi per aver fatto cose di cui s’è pentito, chi per non aver fatto nulla, e chi per essere stato accusato ingiustamente.
I personaggi sono reali, hanno i nostri problemi, le nostre ansie, le nostre piccole soddisfazioni; non sono supereroi con la pistola.
Mi piace molto Ottavia, mi piace il suo essere mamma non perfetta, mi piace che non la si dipinga come una martire a causa di un figlio con problemi. Mi piace la sua frustrazione. Mi piace che non sia votata alla causa del figlio, mi piace che non sia una mamma perfetta. L’avvicina a noi comuni mortali. Così come mi piace Romano, con i suoi sensi di colpa per aver dato uno schiaffo alla moglie e il cuore tenero per una bimba trovata nel cassonetto, che inevitabilmente lo porta a riflettere su chi è e su chi vuole essere.
Mi fa tenerezza Pisanelli che parla con la moglie defunta.
A modo loro, tutti i Bastardi, ti entrano nel cuore e non puoi fare a meno di tifare per loro.

A differenza della serie televisiva, che non m’è piaciuta per niente, e che ho trovato abbastanza soporifera, i libri, riescono a darti qualcosa, a tenerti lì a leggere. Ti volano via le pagine e non te ne accorgi, soprattutto per il senso di leggerezza che De Giovanni ha impostato.
Libro e libri che consiglio. Tutti.

Autore: Maurizio De Giovanni
Titolo: Pane per i Bastardi di Pizzofalcone
Genere: Narrativa italiana
Pagine: 232
Data di pubblicazione: 2016
Casa editrice: Einaudi
Prezzo: 19,00 euro

Acquista su Amazon

Lascia un commento